You are currently browsing the monthly archive for gennaio 2011.

Martedì 25 gennaio si è tenuta la riunione mensile, è stata l’occasione per quelli di noi presenti per rinnovare l’adesione all’associazione e per i nuovi arrivati per iscriversi, si ricorda che le riunioni sono aperte a tutti ma che per potere fare ordini bisogna essere socio.

Abbiamo stabilito un calendario dei prossimi incontri fino a giugno,  per febbraio la riunione si terrà giovedì 24 e gli ordini programmati sono: forneria Astori, Armonia e Bontà ( tofu, seitan, canapa ), caffè, Terra e Cielo ( pasta, farine, legumi…), molino Sobrino ( farine ), Molino Rosso (lievito, zucchero) e ROB ( succhi di frutta, Marmellate ).

Inoltre alcuni di noi si sono proposti di verificare la possibilità di aggiungere come nuovo prodotto la pasta fresca, se ne riparlerà al prossimo incontro.

E doveroso fare una precisazione di ordine organizzativo perché adesso siamo piuttosto numerosi e quindi è importante rispettare la disponibilità dei volontari che si occupano degli ordini, essendo molto precisi nel compilare l’ordine e nel ritirare i prodotti tempestivamente.

Annunci

Giovedì 20 gennaio 2011 ore 21,00 presso il Teatro Monteverdi via Dante 149, proiezione del film “Il suolo minacciato”, un allarme contro il consumo di territorio. Ospite della serata il regista e autore Nicola Dall’Olio, ingresso gratuito.

Negli ultimi anni nella pianura padana si sono perduti migliaia di ettari di suolo agricolo ad opera di una dilagante espansione urbana ed infrastrutturale. Nella sola Food Valley parmense, luogo di produzioni agroalimentari di eccellenza, lo sprawl urbano (termine che indica una rapida e disordinata crescita del tessuto urbano), con i suoi capannoni, le sue gru, le sue strade, il suo cemento consuma un ettaro di suolo agricolo al giorno. Partendo da questo caso emblematico e paradossale, il film “Il suolo minacciato” mostra senza veli quanto sta accadendo al territorio e al paesaggio evidenziando l’importanza di preservare una risorsa finita e non rinnovabile come il suolo agricolo. Per quanto ambientato nella pianura parmense, il film, attraverso il montaggio di interviste ad esperti ed agricoltori locali, affronta il problema nazionale del consumo di suolo e della dispersione urbana, analizzandone costi e cause per poi proporre modelli alternativi di sviluppo urbano sulla scorta delle esperienze di altri paesi europei, come la Germania e la Francia, o di piccoli Comuni italiani, come Cassinetta di Lugagnano in provincia di Milano.

Il film “Il suolo minacciato” è stato realizzato per denunciare il progressivo e irrecuperabile consumo di territorio di una delle zone agricole più fertili di Italia, la pianura Padana, allo scopo di sensibilizzare la popolazione sul tema urgente. Nel lungometraggio, attraverso interviste a urbanisti, sociologi, esperti di ecologia, ma anche agricoltori e allevatori, si analizza il fenomeno della cementificazione, le cause, le conseguenze.

Il film aderisce alla campagna
“Stop al consumo di territorio”
http://www.stopalconsumoditerritorio.it/

L’iscrizione a Gas Cremona del 2010 è valida fino a tutto gennaio 2011, nel frattempo sono aperte le iscrizioni per l’anno 2011, la quota rimane la stessa (1 euro); l’assemblea ordinaria è fissata per fine febbraio, con il rinnovo delle cariche associative.

Il 6 gennaio festa presso il Ristorante Carrobbio. Un GRAZIE! a Monica che gentilmente ci ospita. Aperto a tutti, un buon modo per conoscere le persone e le attività del Gas.

Il Gas Cremona ha deciso di aderire al progetto Filiera Corta Solidale.

La prossima riunione è prevista per il giorno 25 gennaio, con gli ordini di Forneria Astori, formaggi Tomasoni, formaggi caprini Pagliari, tessile equixeden, tofu/seitan/canapa e la programmazione di tutti gli altri ordini fino a l’estate.

Buon anno!

Categorie

Annunci